ATTENTI AL CANONE

ATTENTI AL CANONE

Che cos’è il canone televisivo, più comunemente noto con il nome di canone Rai? Corrisponde ad un imposta sul possesso di un apparecchio TV che sia adattabile alla ricezione di trasmissioni televisive, il Ministero dello Sviluppo Economico in una nota va a precisare che il “Computer, smartphone e tablet non sono apparecchi televisivi se sono privi di sintonizzatore per ricevere il segnale digitale terrestre o satellitare e quindi non devono pagare il canone Rai”. Omettendo però una definizione chiara e precisa.

Con legge di Stabilità 2016 approda una novità molto importante, l’imposta si pagherà all’interno della bolletta della fornitura elettrica, in quanto il possesso di un televisore viene presunto là dove inizia un contratto di fornitura di energia.

Cosa c’è da sapere?

QUANTO COSTA IL CANONE ?

L’importo totale è pari a 100€ il pagamento verrà effettuato in dieci rate. Il primo addebito solo per il 2016 arriverà nella bolletta a partire dalla prima fattura successiva al 1 Luglio contenente gli arretrati da Gennaio a Giugno. Il restante addebito verrà fatturato nelle successive bollette per un importo pari a 20€ ognuna in quanto bimestrali.

CHI PAGA?

Il canone viene pagato da chiunque sia in possesso di un apparecchio televisivo, indipendentemente dal suo utilizzo.

CHI NON DEVE PAGARE?

  • Chi dichiara di non avere all’interno delle abitazioni di cui è titolaredi fornitura elettrica un televisore;

  • Chi ha 75 anni di età compiuti entro il termine del pagamento del canone e possiede un reddito complessivo annuo inferiore o uguale a 6.713. Se usufruisce dell’esenzione per la prima volta la scadenza è fissata per il 30 Aprile, ma per chi ne vuole beneficiare a partire dal secondo semestre la scadenza è fissata per il 31 luglio. Per godere di questa agevolazione le condizioni sono uguali per tutti gli anni successivi e non è necessario presentare un ulteriore dichiarazione;

  • Inoltre gli agenti diplomatici, i funzionari o gli impiegati consolari, i funzionari di organizzazioni internazionali e i militari di cittadinanza italiana e non.

 

QUALE DICHIARAZIONE DEVO PRESENTARE PER NON PAGARE IL CANONE?

L’Agenzia Delle Entrate ha pubblicato nel proprio sito online il file contenente un modello di autocertificazione, dovranno però compilarlo solo i titolari di un utenza di fornitura elettrica ed è possibile farlo Entro il 16 Maggio termine ultimo per presentare l’autocertificazione. Tale dichiarazione è annuale per cui va rinnovata ogni anno.

RISPONDIAMO ALLE VOSTRE DOMANDE

Se nella mia famiglia anagrafica sono presenti più persone intestatarie della fornitura per lacorrente elettrica in abitazioni diverse o nella stessa abitazione devo pagare più di un canone?

No, il canone è uno solo, basterà specificare alla SAT su quale fattura elettrica devono essere effettuati gli addebiti.

Se non sono in possesso di apparecchiature TV ma sono titolare di una fornitura elettrica cosa devo fare?

Si deve presentare la dichiarazione di non detenzione, la si può trovare sul sito:www.agenziaentrate.gov.it

Se dichiaro il falso, cosa può succedere?

Sottoscrivendo un autocertificazione falsa ci si espone ad una grande responsabilità anche penale. Si raccomanda quindi di dichiarare ciò che è vero e confutabile.

Come si deve presentare la dichiarazione sostitutiva?

Mediante il portale web dell’Agenzia delle Entrate, oppure in forma cartacea inviandola tramite spedizione postale alla SAT.

Posso presentare la domanda anche su modelli non conformi?

I modelli sono esclusivamente quelli previsti dal sito online dell’Agenzia Delle Entrate scaricabili.

Se sono in affitto è mio obbligo presentare la dichiarazione?

La dichiarazione può essere presentata solo dal titolare dell’utenza elettrica.

Cosa devo fare se in seguito all’invio della dichiarazione di non detenzione, sono venuto in possesso di apparecchi televisivi?

Si deve compilare una nuova dichiarazione che in questo caso comporterà l’addebito del canone dal mese in cui si è presentata.

Qual’è il termine massimo di presentazione della dichiarazione sostitutiva?

Se la dichiarazione viene presentata entro il 16 Maggio esonera il pagamento per tutto l’anno 2016, se invece viene presentata dal 17 Maggio al 30 Giugno, si esonera l’ultimo semestre. Se in ultimo la dichiarazione viene presentata dal 1 Luglio in poi scaturisce l’esonero del pagamento del canone per l’anno 2017.

Se decido di cambiare fornitore durante il corso dell’anno?

In questo caso in base al periodo di riferimenro di competenza, il fornitore di energia elettrica fatturerà nei mesi in cui il titolare della bolletta è ancora suo cliente una parte del canone, mentre l’altra verrà addebitata dal fornitore successivo.

Se non ho una connessione elettrica devo pagarlo comunque il canone?

Chi non è connesso alla rete elettrica perché dotato autonomamente di pannelli solari dovrà comunque pagare il canone e le fatture verranno recapitate una volta ogni quattro mesi.

Di seguito tutti i riferimenti per la modulistica necessaria:

www.agenziaentrate.gov.itwww.finanze.gov.it,

Per ulteriori informazioni contattare il numero verde o scrivere al seguante indirizzo email: info@untc.it

Tags:
, ,


Accedi GRATIS al Gruppo di Acquisto

Inserisci qui le credenziali che ti sono state inviate per e-mail, una volta effettuata la registrazione.