UNTC “Tips&Tricks” 17.02.2021

UNTC “Tips&Tricks” 17.02.2021

Consigli Ed Info dall’associazione

La nuova truffa delle bollette: gli italiani tempestati di telefonate per passare al “mercato libero”

Un furto legalizzato a danno degli italiani, che continuano a pagare cifre esorbitanti per le bollette in un momento di crisi senza precedenti e che si preparano a ricevere, con l’inizio del 2021, una mazzata senza precedenti: Arera, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, fa sapere che il primo trimestre del nuovo anno sta per portare alle famiglie un dono decisamente sgradito, l’aumento del 4,5% per l’elettricità e del 5,3% per il gas. Il tutto mentre i cittadini si trovano a fare i conti con una vera e propria truffa: le telefonate di chi promette miracoli con l’abbandono delle forniture di maggior tutela e il passaggio al mercato libero.

Il portale Altroconsumo ha pubblicato in queste ore la testimonianza di un cliente che ha ricevuto una chiamata in cui veniva invitato a passare a un nuovo gestore, visto che il suo contratto era in scadenza. Un racconto identico a un altro comparso sulle pagine di Domani, a conferma di come il modus operandi sia ben preciso: la testata racconta di un signore raggiunto telefonicamente il 2 gennaio da un uomo che si era presentato come agente Edison, di cui è cliente. Qualche domanda, poi l’invito a passare a un’altra azienda, presentata come consociata della stessa Edison (cosa non vera). Vedendosi respinto, l’operatore ha iniziato a promettere forti sconti sulla prossima bolletta, forte di un contratto blindato dalla registrazione telefonica.

Di casi del genere, in questi giorni, se ne vedono a migliaia, nel silenzio del un governo e delle associazioni dei consumatori che hanno deciso di abbandonare gli italiani al loro destino. Tra i pochi politici ad affrontare il tema si segnala, incredibilmente, Pier Luigi Bersani: incredibilmente perché l’uomo che oggi denuncia la truffa in corso è lo stesso che, con le liberalizzazioni del 2007, ha acceso la miccia. In 12 anni quasi la metà delle utenze domestiche ha scelto di andare sul libero mercato, con un bilancio tutt’altro che roseo. Secondo Arera, chi ha scelto la libertà ha pagato, nel corso del 2019, mediamente il 26% in più di chi è invece rimasto legato al regime amministrato.

Un sistema folle che vede, oggi, gli italiani letteralmente assediati: 723 società sono infatti autorizzate a martellare telefonicamente le famiglie per offrire 12 mila tipi di contratti diversi, con modalità molto più vicine alla truffa che alla semplice contrattazione. Informazioni nascoste, consenso carpito in maniera tacita dopo una serie di domande incomprensibili. Un attacco quotidiano che si è intensificato in epoca Covid, con le famiglie chiuse in casa e terrorizzate all’idea di pagare bollette altissime in un momento di crisi. E con un governo che da un lato non fa nulla per proteggere i consumatori dai rincari e dall’altro li abbandona al ruolo di prede di fronte ai tentativi di truffa.

Fonte: ilparagone.it


Accedi GRATIS al Gruppo di Acquisto

Inserisci qui le credenziali che ti sono state inviate per e-mail, una volta effettuata la registrazione.